VoxNews Timeline

0

Blitz contro la mafia a Palermo: 5 fermi, anche figlio autista Riina

Blitz contro la mafia a Palermo: 5 fermi, anche figlio autista Riina
Le 5 persone si preparavano a fuggire. In carcere è finito anche il figlio di Salvatore Biondino, uomo di fiducia del Capo dei capi. All’indagine della dda ha contribuito un nuovo collaboratore di giustizia
Parole chiave: palermo dda mafia giuseppe_biondino

0

Elezioni, Berlusconi: “Sarà Forza Italia a indicare il premier. Debito pubblico? Per abbatterlo serve piano di privatizzazioni”

Nel centrodestra le carte le darà ancora Berlusconi. L’ex premier ne è convinto e non perde occasione per ribadirlo. Così ha fatto nell’intervista odierna al Corriere della Sera. Ottimismo e decisionismo gli ingredienti della ricetta dell’ex Cavaliere, che dà anche una notizia: sarà Forza Italia a indicare il premier. Il motivo? Perché prenderà più voti all’interno della coalizione con Lega e Fratelli d’Italia. Nomi? Troppo presto per farne. “Non cado nella simpatica provocazione – ha detto – se le dessi un identikit si scatenerebbe la caccia al nome, con risultati più o meno fantasiosi, ma comunque fastidiosi per gli interessati“. Tempi? “Lo rivelerò al momento opportuno, e sarà di assoluta autorevolezza. D’altronde, in ogni caso, il garante del programma e degli impegni presi con gli elettori sono e rimarrò io. Gli elettori non voteranno al buio”. Berlusconi, tuttavia, non ha dubbi sul fatto che sarà Forza Italia a prendere più voti e ad avere più seggi in Parlamento. L’ex premier si..

0

M5s, Di Maio: “Faremo convergenze programmatiche e non alleanze. Pronti 20 punti per l’Italia con chi ci sta”

“Convergenze programmatiche e non alleanze”. Luigi Di Maio chiarisce quali sono le intenzioni del Movimento 5 stelle nel caso in cui non dovesse raggiungere la maggioranza assoluta e spiega perché non c’è mai stata nessuna frattura sul tema tra il candidato premier e Beppe Grillo, con il quale “c’è assoluta sintonia“. Intervistato del Corriere della Sera, Di Maio ha detto: “Tutto dovrà ruotare attorno ai bisogni degli italiani, perché quello che proponiamo è proprio un cambio di prospettiva rispetto a come è stato governato fino a oggi il Paese. Il mio appello si baserà su punti semplici e chiari”. Il candidato M5s a parlato anche delle Parlamentarie, liquidando le polemiche degli esclusi come “sterili“.
Le parole di Grillo nel giorno della consegna dei simboli – fare alleanze per il Movimento è come “per un panda mangiare carne” – erano state interpretate come un cambio di posizione rispetto a quanto sostenuto da Di Maio, che da tempo ripete come “la sera delle elezioni parleranno co..

0

Pedofilia, il caso del vescovo Barros divide il Papa e il cardinale O’Malley: “Dichiarazioni di Francesco dolorose”

“È comprensibile che le dichiarazioni di Papa Francesco siano state fonte di grande dolore per i sopravvissuti agli abusi sessuali da parte del clero”. Non usa mezze misure il cardinale di Boston, Sean Patrick O’Malley, per attaccare Bergoglio in merito alle dichiarazioni rilasciate durante il viaggio in Cile sul vescovo di Osorno, Juan Barros. Dal 2015, ovvero da quando il Papa lo ha nominato alla guida della diocesi cilena, sacerdoti e fedeli chiedono la rimozione immediata del presule accusato di aver coperto il prete pedofilo Fernando Karadima. “Il giorno che avremo una prova contro il vescovo Barros parlerò. Non c’è una sola prova d’accusa. Le altre sono tutte calunnie, chiaro?”, ha ribattuto Bergoglio ai giornalisti cileni.
Parole che hanno suscitato la dura presa di posizione di O’Malley, scelto da Francesco per guidare la Pontificia Commissione per la tutela dei minori e uno dei cardinali membri del cosiddetto “C9”, il consiglio di porporati che aiuta il Papa nella riforma del..

0

Di Maio: “Non alleanze ma convergenze programmatiche su 20 punti”

“Faremo convergenze programmatiche e non alleanze. Tutto dovrà ruotare attorno ai bisogni degli italiani, perché quello che proponiamo è proprio un cambio di prospettiva rispetto a come è stato governato fino a oggi il Paese. Il mio appello si baserà su punti semplici e chiari”. Lo spiega Luigi Di Maio, candidato premier del M5S, in un'intervista al Corriere della Sera in cui assicura: con Beppe Grillo “c'è assoluta sintonia”.
“Avremo venti punti, tra cui ridurre le tasse a imprese e lavoratori, dare incentivi concreti alle famiglie con figli, non permettere mai più che un italiano o un pensionato viva sotto la soglia di povertà, liberare le imprese dalla burocrazia, combattere seriamente la corruzione, tagliare sprechi e privilegi per investirli in settori ad alto moltiplicatore per dimezzare subito la disoccupazione giovanile. E allora – rimarca Di Maio – vedremo chi vorrà dire no a questi punti”.
L'esponente del Movimento dice di non temere che Grillo gli rubi la scen..

0

Marco De Benedetti: “Noi vogliamo il bene del giornale, non accetto nulla che possa danneggiare Repubblica”

“Noi vogliamo il bene del giornale e dei suoi lettori che sono i nostri veri azionisti, i soli che possono condizionare le nostre scelte. Voglio essere molto chiaro: non accetto e non accetterò nulla che possa danneggiare Repubblica”. Così, in un'intervista a Repubblica, il presidente del Gruppo Gedi, Marco De Benedetti, in merito all'ipotesi di chiedere un passo indietro al padre, Carlo De Benedetti, presidente onorario della società.
Dopo le parole dell'Ingegnere, il presidente del gruppo Gedi spiega di non aver sentito il padre per un chiarimento, ma aggiunge: “Ho scelto la via della saggezza per non rispondere a caldo ci sentiremo sicuramente nei prossimi giorni”.
Il presidente del gruppo Gedi parla così del passaggio di consegne, avvenuto a giugno 2017:
“Qualunque passaggio di consegne è doloroso. Mio padre ha vissuto Repubblica come un grande amore, una presenza luminosa che lo ha accompagnato per un lunghissimo tratto della sua vita. E io lo posso testimoniare in ..

0

La metro di Roma va in tilt nel giorno del blocco del traffico. Disagi sulla linea A: chiusa la tratta tra le stazioni di Termini e Battistini

Domenica ecologica a Roma, blocco della circolazione. I mezzi pubblici sono stati potenziati nelle fasce orarie nelle quali è in vigore il blocco, ma la linea A è andata subito in tilt, creando disagi ai cittadini romani e ai turisti che si possono spostare solo con i mezzi pubblici.
“Servizio sospeso sulla Metro A nella tratta tra Termini e Battistini a causa di un guasto ad un treno nella stazione di Ottaviano”, fa sapere InfoAtac su Twitter.
#info#atac – metro A: servizio sospeso tratta TerminiBattistini causa guasto treno in stazione Ottaviano. Bus sostitutivi in arrivo nella tratta sospesa #Roma
— infoatac (@InfoAtac) January 21, 2018Insorge il Codacons. “È assolutamente paradossale che nel giorno in cui il servizio di trasporto pubblico dovrebbe essere potenziato per far fronte al blocco delle auto e alla domenica ecologica, la metropolitana di Roma subisca interruzioni”, afferma il presidente Carlo Rienzi. “È l'ennesima dimostrazione dei danni che subiscono i romani in ..

0

Berlusconi: “Indicheremo noi il premier. Privatizzazioni per abbattere il debito”

Sarà Forza Italia a prendere più voti e indicare il premier. Lo sottolinea il leader azzurro Silvio Berlusconi intervistato dal Corriere della Sera. “Non cado nella simpatica provocazione – risponde a chi gli chiede un identikit del candidato – se le dessi un identikit si scatenerebbe la caccia al nome, con risultati più o meno fantasiosi, ma comunque fastidiosi per gli interessati. Lo rivelerò al momento opportuno, e sarà di assoluta autorevolezza. D'altronde, in ogni caso, il garante del programma e degli impegni presi con gli elettori sono e rimarrò io. Gli elettori non voteranno al buio”.
Berlusconi non ha dubbi sul fatto che sarà Forza Italia a prendere più voti e ad avere più seggi in Parlamento.
L'ex premier si dice “molto preoccupato per il futuro dell'Italia: se il nostro Paese cadesse nella mani dei ribellisti, dei pauperisti, dei giustizialisti, questo sarebbe un problema drammatico per noi e per l'intera Europa. Però credo sarebbe bene che gli esponenti ..

0

“Alberto Angela dovrebbe fare informazione completa e corretta, e invece ha omesso noi”

Meraviglie con critica. Dopo lo straordinario successo della trasmissione di Alberto Angela c'è chi ha deciso di far sentire la propria voce per lamentarsi di una importante “dimenticanza” del conduttore. Roberto Padrin, presidente della provincia di Belluno, al Corriere delle Alpi ha espresso la sua delusione perché la parte di puntata sulle Dolomiti è stata girata tutta in provincia di Trento e in parte Bolzano, dimenticando che il 46% delle Dolomiti Unesco si trova in Veneto e più precisamente nel Bellunese.
“Molti mi hanno scritto e telefonato lamentandosi per il programma – spiega Padrin – e in molti sostengono che Angela abbia citato solo il Trentino Alto Adige perché le due Province hanno pagato. Io non voglio credere che sia così, perché se la televisione di Stato indirizza l'informazione per convenienza economica è molto più che grave. Se invece si tratta di disinformazione, sarebbe meglio che qualcuno rimediasse. Ma verificheremo, i modi ci sono”.
Padrin dice che qu..

0

Nei casinò i giocatori scappano, il banco perde ma il Fisco vince sempre

Puntare sul rilancio dei casinò italiani è, oggi più che mai, un azzardo. Pochi giorni fa la Procura di Como ha chiesto il fallimento del Casinò di Campione, di cui il Comune è socio unico. L'ipotesi d'accusa è peculato. Cambiare pelle – ad esempio con promozioni, omaggi e offerte o ospitando nelle strutture centri congressi e resort di lusso – ha dato frutti ma non abbastanza. Viaggio nei quattro casinò del Paese…