Tagged: Culture

0

Ed Sheeran annuncia il suo fidanzamento ufficiale su Instagram: “Con Cherry siamo veramente felici e innamorati e pure i nostri gatti sono contenti”

Ora è ufficiale e l'ufficialità è suggellata da un tenero bacio immortalato in una foto pubblicata su Instagram: Ed Sheeran e Cherry Seaborn sono fidanzati. È lo stesso cantante ad annunciare il suo fidanzamento ufficiale, accompagnando la foto con una didascalia piena di amore: “Mi sono fidanzato poco prima dell'anno nuovo. Siamo veramente felici e innamorati, e pure i nostri gatti sono contenti”.
Got myself a fiancé just before new year. We are very happy and in love, and our cats are chuffed as well xx
Un post condiviso da Ed Sheeran (@teddysphotos) in data: Gen 20, 2018 at 5:49 PST
Matrimonio in vista per il cantante che ha sbancato le classifiche di tutto il mondo? Tutto da scoprire. A inizio 2017, però, lo stesso Ed Sheeran ha lanciato un segnale chiaro a Cheery, confessando di voler mettere in piedi una famiglia numerosa.

0

Cosa non indossare per un colloquio secondo i datori di lavoro

Prepararsi a un colloquio di lavoro non è mai facile. I fattori da considerare sono tanti: sarò in grado di rispondere a tutte le domande? Dirò “cioè” troppe volte? Come posso mettere in risalto la mia personalità e provare che sono il candidato giusto? Cosa indossare? O forse, e soprattutto, cosa non indossare?
Secondo diversi datori di lavoro, alcuni capi vanno evitati quando ci si veste per un colloquio.
I “vietatissimi”
Il “crimine” peggiore non dovrebbe sorprendere: “Indossare infradito”, ha detto ad HuffPost Andy Limpus, responsabile delle assunzioni per Penske Media Corporation (che possiede Women's Wear Daily e Variety). “Succede, ed è davvero una follia che non comprendo”.
Sarah Tam, responsabile moda e acquisti di Rent The Runway, concorda: “In qualsiasi circostanza, per me è no”.
“Indossate scarpe da adulti”, suggerisce. “È importante”. Brian Ricci, amministratore esecutivo di Rich Brilliant Willing, che produce illuminazione a LED dal design contemporaneo, si dice d&#..

0

“L’Occhio Magico” di Carlo Mollino a Torino. Il 18 gennaio in mostra il dandy architetto che fotografava l’eros (su polaroid)

L'eros in formato polaroid confinato tra le mura di villa Zaira, la casetta in collina scrigno delle fantasie segrete, e poi gli scatti di interni dell'alta borghesia torinese per cui lavorava come interior designer. Genio e sregolatezza, ordine e sottile follia convergono nell'occhio di Carlo Mollino, il primo architetto con la macchina fotografica che portò l'arte delle istantanee nei meandri della sua professione reinterpretando le sue stesse costruzioni, pura avanguardia nel 1945. Fotografò mobili e still life domestici, spesso in pezzi unici o in serie limitate in stile modernista (battuti poi all' asta a prezzi record), nei suoi viaggi collezionò appunti visivi, dalle case in legno e paglia della campagna rumena al Guggenheim Museum di Frank Lloyd Wright a New York, dai mulini olandesi alla Chandigarh di Le Corbusier.

Dal 18 gennaio al 13 maggio, Camera Torino gli dedica una mostra, “L'occhio magico di Carlo Mollino”, un'esposizione, a cura di ..

0

Alle nozze di Cracco si strappa il vestito della sposa, che reagisce così

Matrimonio con piccolo curioso incidente di percorso. Carlo Cracco, il popolare chef si è sposato con la sua Rosa Fanti. I due stanno insieme da quasi dieci anni e hanno due figli e si sono sposati venerdì sera a Milano, a Palazzo Reale, con una cerimonia civile officiata dal sindaco Beppe Sala. Per Rosa Fanti, come si vede nel video, piccolo incidente “sexy” con il vestito dopo che un bodyguard lo ha accidentalmente calpestato. Un sorriso e poi tutti alla festanel locale di Cracco 'Carlo Camilla in segheria', visto che il nuovo ristorante in Galleria non è ancora pronto.

0

È morto lo chef francese pluristellato Paul Bocuse, inventò la nouvelle cuisine

È morto a 91 anni il più grande chef francese, Paul Bocuse. La voce, circolata su alcuni media, è stata confermata su Twitter dal ministro dell'Interno, Gerard Collomb: “monsieur Paul era la Francia – ha scritto Collomb – il papa della gastronomia ci lascia”.
Considerato il 'padre' della cucina francese, soffriva da diversi anni di Parkinson. È spirato nella sua celebre abitazione a Collonges-au-Mont-d'Or, vicino a Lione, ha riferito uno chef vicino alla famiglia che ancora però non ha commentato.
Bocuse ha ottenuto le tre stelle Michelin – la prima nel 1958, la seconda nel '62 e la terza nel '65 – e non le ha mai perse per oltre 50 anni. È stato tra i promotori della Nouvelle Cuisine, di cui firma il manifesto nel 1970 insieme ad altri 14 chef, mentre nel 1987 ha dato vita al Bocuse d'Or, concorso di cucina internazionale tra i più prestigiosi al mondo.
È un'altra forte perdita per la grande cucina, dopo la morte il 26 dicembre scorso dell'..

0

Ed Sheeran: “Ho rinunciato allo smartphone e sono felice. Sto bene se non ho sempre l’odio davanti agli occhi”

Addio allo smartphone, meglio un vecchio Nokia 3210 senza display. A compiere questa scelta radicale è stato il cantante britannico Ed Sheeran, re delle classifiche mondiali nel 2017. È stato lo stesso cantante a raccontare il perché della sua scelta in una lunga intervista rilasciata al giornale tedesco Welt am Sonntag.
“Ho capito che a volte è meglio non sapere. Sto bene se non ho sempre l'odio davanti agli occhi. Ho rinunciato allo smartphone e ne sono molto felice. Ho ancora un Nokia 3210, uno di quelli vecchi, senza display. Nessuno sa il mio numero, mi serve solo in caso di emergenza se devo chiamare qualcuno, tipo se sono bloccato nel traffico o mi è successo qualcosa. Davvero, non sono mai stato meglio in vita mia. Mi fa bene essere tagliato fuori da tutto”.
A luglio, Ed Sheeran ha chiuso il suo account Twitter, seguito da 20 milioni di follower. Una scelta di cui non è affatto pentito
“No, Twitter non mi manca affatto, non porta niente di positivo, proprio niente. Non si ..

0

ChaiOS, il bug che sta colpendo i dispositivi Apple. Manda in crash iPhone e Mac

ChaiOS. Se questo nome non vi dice niente, ma siete in possesso di un iPhone o di un computer Mac fareste bene a imprimerlo nella vostra memoria. ChaiOS, infatti, è il nome dell'ultimo bug che come un'epidemia sta colpendo i dispositivi Apple. Non è la prima volta che il colosso della telefonia americano deve fronteggiare fenomeni di questo tipo: link in grado di far crashare il dispositivo senza neanche doverli aprire, ma solo visualizzandoli all'interno di specifiche app. Il primo caso venne ribattezzato “effective power” e risale al maggio 2015.
Oggi si tratta di una “bomba testuale” che può bloccare o riavviare un dispositivo dopo aver ricevuto un messaggio di testo contenente un collegamento a un codice dannoso. La vittima non ha nemmeno bisogno di fare clic per esserne colpito: in pochi secondi, vedrà il suo dispositivo rallentarsi, fino a bloccare anche le funzioni del browser Safari, utilizzato per navigare in Internet e mandare in tilt il sistema operativo dei M..

0

“One Day” di Alessandro Penso in mostra a Officine Fotografiche di Milano: “Il governo italiano sulla questione migranti? Cerchiobottismo”

“Quando sono arrivato a Belgrado ho trovato 1500 persone stipate in vecchi magazzini dismessi. Oltre la metà erano minori non accompagnati, bambini di dodici anni, arrivati soli dal Pakistan e dall'Afghanistan con i contrabbandieri di uomini, che li avevano lasciati lì nel limbo”. L'ultima tappa in ordine di tempo è stata la Serbia nel 2017: “One Day”, in mostra dal 18 gennaio all'8 febbraio a Officine Fotografiche di Milano, è il progetto fotografico di Alessandro Penso, una mappa geografica pluriennale che prende le mosse dalla scritta di speranza che un ragazzino eritreo si è tatuato sulla mano e ripercorre per immagini dieci anni di migrazioni, da Pozzallo alla Siria, da Sofia agli sbarchi di Lampedusa fino all'emergenza di Lesbo con i migranti irregolari rimasti bloccati sull'isola dopo l'entrata in vigore dell'accordo tra Unione europea e Turchia nel 2016. Un viaggio calcando gli stessi passi di Medici Senza Frontiere, documentando territori di ..

0

Mostre da vedere nel weekend: The Pink Floyd Exhibition, Picasso e De Chirico, Milo Manara, Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi, Alessandro Penso, Salgado, Oliviero Toscani

Da “The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains” al Macro di Roma a “Picasso, De Chirico, Morandi 100 capolavori del XIX e XX secolo” a Palazzo Martinengo di Brescia e “One Day” di Alessandro Penso a Officine Fotografiche Milano, sette appuntamenti da non perdere per un weekend all'insegna dell'arte. E poi ultimi giorni di “Nel segno di Manara” a Palazzo Pallavicini di Bologna, “Genesi. Fotografie di Sebastião Salgado” al Pan Palazzo delle Arti Napoli, “Immaginare” di Oliviero Toscani al m.a.x. museo di Chiasso, in Svizzera, e “Dal Rinascimento al Neoclassico. Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi” al Castello Visconteo Sforzesco di Novara prorogata fino al 22 gennaio.
1.The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains”
Macro di Roma, 19 gennaio – 1 luglio

Direttamente dal “Victoria and Albert Museum” di Londra, la più grande mostra mi realizzata sui Pink Floyd, “The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains” arriva in Italia al Macro di Roma, a meno di un km di distanz..

0

Canadese realizza un’auto di neve in una zona vietata e la polizia lo multa

Simon Laprise, un cittadino di Montreal, in Canada, ha deciso di fare uno scherzo alla polizia locale: realizzare una macchina interamente fatta di neve e “parcheggiarla” in una zona vietata alle auto.
Lo scherzo, secondo quanto riporta la CBS46, è riuscito perfettamente: la macchina di neve, una DeLorean DMC-12, meglio conosciuta come l'auto del film “Ritorno al futuro”, ha attirato l'attenzione di un ufficiale di polizia che, credendo fosse una macchina vera, ha chiamato una pattuglia a controllare.
Quando gli ufficiali hanno capito che si trattava soltanto di un cumulo di neve, sull'opera di Laprise è stato apposto un bigliettino con su scritto: “Hai movimentato la nostra notte ahahahah :)”.
La foto del poliziotto che si avvicina all'auto per mettere una multa ha fatto il giro del web ed è diventata virale su Facebook.

Lo scherzo dell' “artista” trentatreenne è stato poi rimosso il giorno seguente dai lavoratori del settore sanitario di Montreal.

0

“I proprietari di cani rischiano meno di morire a causa di infarti e malattie cardiache”

La migliore risposta allo stress e al rischio di malattie cardiache ha quattro zampe. Lo dice uno studio svedese portato avanti per 12 anni, su quasi 3 milioni e mezzo di persone di età compresa tra i 40 e gli 80 anni. Il risultato non lascia dubbi: i proprietari di cani, rispetto agli altri, correvano meno rischi di morire a causa di infarti e malattie cardiache. Il 23 percento di rischi in meno, per l'esattezza.
Ed è solo l'ultimo studio a confermare l'effetto terapeutico del cane sul suo padrone. Tanto che la rivista Plos One aveva addirittura parlato del “Pet Factor” mettendo in luce soprattutto la capacità dei cani di renderci più socievoli e meno predisposti alla depressione. L'American Heart Association ha anche misurato stress e pressione sanguigna ai proprietari dei cani: col guinzaglio in mano si abbassano la pressione sanguigna e il battito cardiaco. C'entrano ovviamente anche altri fattori, che ovviamente giocano più a favore del cane rispetto ad un..

0

Un sito di abbigliamento è stato duramente criticato per aver messo in vendita questa collana

Il sito di abbigliamento online più famoso del mondo, ASOS, è stata duramente criticato per aver messo in vendita un choker (una sottile collana molto aderente) in lattice che gli utenti hanno etichettato come “offensivo”.
Wow @ASOS really out here selling a belt and saying its a choker 😅 pic.twitter.com/99XLGch8hT
— Nidha✨ (@NidhaMohammed) 16 gennaio 2018L'accessorio, chiamato “Hanger Latex Flame Choker”, è a forma di cintura e sul sito viene indossato da una modella con gli occhi chiusi e la testa inclinata di lato. Una posa che, secondo molti utenti, “farebbe pensare al suicidio”. In seguito alle numerose segnalazioni ricevute, lo store online ha deciso di rimuoverlo.
Ancora una volta il web si è scatenato e ha dato il via ad un acceso dibattito. Un utente su Mumsnet, ad esempio, ha commentato: “Non mi offendo facilmente. Ho pensato che fosse orribile, ma associarlo a quella posa e al nome del marchio, non è vile e insensibile? Ho twittato ad ASOS ma non ho ancora ricevuto ris..

0

Dall’arte ai vigneti, promenade a Montmartre per scoprire le mille facce di Parigi

Très français e multiculturale insieme. Benvenuti in uno spicchio di Parigi coloratissimo e tutto da scoprire: il 18° arrondissement: per intenderci è quello che comprende il mitico quartiere artistico di Montmartre, ma anche la zona a luci rosse di Pigalle e lo stravagante La Chapelle.
Un'area che permette di immergersi nella più profonda tradizione parigina e, in pochi passi, di essere catapultati in paesi lontani, sperimentando tutta una serie di sensazioni, odori, suoni e scenari sorprendenti e coinvolgenti. Per il 2018, inoltre, questo perimetro della Ville lumiére si veste di una nuova personalità a ogni angolo. Ecco dunque, per chi ha in programma nei prossimi mesi un volo su Parigi, una piccola guida alla scoperta del vecchio e del nuovo in questo imperdibile arrondissement. Da girare rigorosamente a piedi.
Si parte, ça va sans dire, dal cuore ed è d'obbligo perdersi nelle stradine di Montmartre, mettendo subito in agenda una visita alla Basilica del Sacro Cuore: l&#0..

0

Michael Phelps: “Ho sofferto di depressione e il suicidio era diventato il mio pensiero fisso. Non ho mai ceduto e oggi sto bene”

Michael Phelps, vincitore di 28 medaglie olimpiche, ad una conferenza sulla salute mentale svoltasi a Chicago, ha parlato di un momento molto fragile nella sua vita, “quando ha conosciuto da vicino la depressione e ha pensato di suicidarsi”.
Lo ha rivelato di fronte al pubblico della quarta conferenza annuale del Kennedy Forum (comunità che si occupa della difesa della salute comportamentale) rimasto in silenzio ad ascoltare la sua testimonianza. Intervistato dal commentatore della CNN David Axelrod, l'atleta ha parlato di quei momenti bui, e di come abbia intrapreso la carriera sportiva: “Quello dell'atleta è un duro lavoro, una dedizione. Non bisogna mai arrendersi”.
Parlando di come la sua carriera nel mondo dello sport sia iniziata ha ricordato quando “il suo allenatore disse ai suoi genitori che avrebbe potuto diventare un atleta olimpico”, o quando “perse una gara per meno di mezzo secondo alle prime Olimpiadi a Sydney nel 2000, che significava tornare a casa senza una ..

0

Alberto Angela e cosa intendiamo quando parliamo di nazional-popolare

Diversi milioni di telespettatori si sono appassionati a “Meraviglie”, il nuovo programma di Alberto Angela che ci accompagna in un viaggio alla scoperta dei siti italiani riconosciuti dall'Unesco come patrimonio dell'umanità.
L'itinerario proposto comprende anche altri luoghi, magari meno conosciuti, ma che possono essere certamente annoverati tra i “tesori nazionali”, come, per dirne una, la muraglia del forte di Fenestrelle che – l'ho scoperto guardando la prima puntata – è seconda solo a quella cinese.
E proprio in apertura della prima puntata Alberto Angela propone un'interessante riflessione su quanto sia importante conoscere il nostro patrimonio nazionale ed essere consapevoli di cosa comporti essere depositari di un valore storico e artistico unico nel mondo.
Credo che si alzerebbero molti sopraccigli se qualcuno si azzardasse a definire Meraviglie un programma “nazional-popolare”. Eppure, se, al di là dei pregiudizi, consideriamo solo il significato di..

0

Alain Delon: “Quando morirò, voglio che il veterinario uccida il mio cane. Deve morire tra le mie braccia”

Se Alain Delon dovesse morire prima del suo cane, chiederà a veterinario di fargli un'iniezione letale, per far sì che se ne vadano insieme. Lo ha dichiarato l'attore francese in un'intervista rilasciata a Paris Match. Delon non ha nascosto una stanchezza verso la vita e il desiderio di lasciare un mondo che “odia”, convinto di andarsene senza rimpianti.
“Odio il mondo in cui viviamo, mi fa vomitare”, ha spiegato l'84enne, “Odio molte persone, è tutto falso e contano solo i soldi. Lascerò questo mondo senza rimpianti”. E al momento giusto il suo pastore belga – Loubo, 2 anni – se ne andrò con lui, perché “preferisco questo piuttosto che lasciarlo morire di dolore sulla mia tomba”.
Delon ha parlato senza peli sulla lingua, in un'intervista nella quale ha ammesso di non essere un padre presente per i suoi figli. L'attore, vive adesso solo, in compagnia del cane, ma ha lasciato aperta la possibilità di trascorrere gli ultimi giorni di vita con la donna giusta..

0

Marina Ripa di Meana, la sedazione palliativa e il diritto a essere informati sul fine vita

“Fatelo sapere”. Così si chiude il videotestamento lasciato da Marina Ripa di Meana poco prima di morire. Il riferimento è alla possibilità di poter già accedere, in Italia, alla sedazione palliativa profonda, anche in assenza di una legge sull'eutanasia e sul fine vita.
In Italia, infatti, esiste già una legge sulle cure palliative – la legge 38/2010 “Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alle terapie del dolore” – secondo la quale ogni cittadino ha il diritto “ad accedere alle cure palliative e alla terapia del dolore”, compresa la “sedazione palliativa profonda”: una pratica che permette di diminuire la soglia di coscienza del paziente fino a porlo in uno stato simile a quello dell'anestesia, affinché non possa più provare dolore. Può succedere, infatti, che alcuni malati terminali riportino sintomi refrattari e non più controllabili attraverso i farmaci tradizionali. Quando ciò accade, la sedazione palliativa profonda rappresenta un'ultima ..

0

Olanda, tempesta Friederike fa volare biciclette e passanti

I fortissimi venti della tempesta Friederike non danno tregua all'Olanda con raffiche fino a 140 chilometri orari ha causato disagi ad aerei, treni e navi. A Utrecht, città olandese, un'improvvisa raffica ha fatto volare via più di un passante. Ad Amsterdam l'aeroporto Schiphol decine di voli cancellati .
Si contano anche delle vittime: sei in Germania (fra cui due pompieri), due persone sono morte in Olanda e una in Belgio. Molti gli alberi caduti. Per evitare ulteriori incidenti le autorità dei rispettivi paesi hanno invitato la cittadinanza a spostarsi il meno possibile. In Germania le scuole sono rimaste chiuse e quasi centomila persone sono rimaste senza elettricità nella parte orientale del Paese. Le raffiche non hanno risparmiato neanche la Gran Bretagna che è stata spazzata da venti fino a 110 km. orari e 60.000 case sono rimaste senza elettricità nel sud-est dell'Inghilterra.

0

Il nipote di Claretta Petacci: “Gene Gnocchi? La sua battuta mi ha disgustato. Potrei denunciarlo”

“Mia zia? Un esempio di amore eroico. Quando ho ascoltato la battuta di Gnocchi ho provato disgusto e amarezza. È un'azione perseguibile penalmente”. Il nonno dell'avvocato Emilio Persichetti era il fratello di Giuseppina, madre di Claretta Petacci, l'amante di Benito Mussolini, fucilata con lui a Giulino di Mezzegra. In un'intervista rilasciata al Giornale, il nipote è intervenuto sulla polemica in merito alla battuta pronunciata da Gene Gnocchi, nella copertina di Di Martedì.
Nel corso dell'apertura del programma in onda su La7, il comico ha battezzato il maiale avvistato tra i rifiuti di Roma con il nome di Claretta Petacci, una battuta ritenuta “infelice”, che ha fatto molto discutere.
Persichetti non ha conosciuto la zia, è nato pochi giorni prima dell'esecuzione, ma la sua storia gli è stata raccontata numerose volte. Avvocato di professione, sta pensando a un'azione legale contro Gnocchi, ma probabilmente preferirà dimenticare l'episodio.
..

0

Cancro, test universale per rilevare 8 tipi della neoplasia prima che compaiano i sintomi

Un nuovo test del sangue, chiamato CancerSEEK, permette di rilevare otto tipi diversi di cancro, tra i più comuni, molto prima che compaiano i sintomi. La John Hopkins University ha sviluppato il test e i risultati sono stati pubblicati sulla rivista Science.
La novità rispetto al passato sta nel fatto che il nuovo esame analizza sia il Dna mutato del cancro che circola liberamente nel sangue, che alcune proteine prodotte sempre dal tumore. I primi test condotti su oltre mille pazienti hanno dato un risultato positivo in circa il 70 per cento delle volte. In futuro, questo test, chiamato CancerSEEK, potrebbe essere utilizzato in programmi di screening con lo scopo di riuscire a intervenire precocemente con i trattamenti, precisamente un anno prima che il cancro sia visibile agli attuali strumenti diagnostici, aumentando in questo modo le probabilità di sopravvivenza dei pazienti.
“L'uso di una combinazione di biomarcatori selezionati per la diagnosi precoce ha il potenziale per ca..